English French German Spanish Chinese Arabic Bulgarian Croatian Czech Danish Greek Japanese Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Slovenian Swedish Albanian


banner pubblicità forum autoriparatore banner pubblicità forum autoriparatore


Cerca nel Blog

Feed RSS 2.0

Sostienici anche Tu !

Il Blog e il Forum di Automotive Technology forniscono Info Tecniche e Aree di discussione senza scopo di lucro. Probabilmente le informazioni che qui puoi trovare spesso ti sono di grande aiuto e possono darti una mano (concreta) nel tuo lavoro; se hai voglia di sostenerci puoi farlo con una libera donazione: in questo modo ci darai una mano a sostenere i costi (Dominio, Database MySql, ecc.) e a migliorare ulteriormente il sito.
Grazie per il vostro contributo!
Notizie

Scoop! I nuovi Motori V6 Diesel e Multiair di prossima introduzione

Notizie - Altre Notizie
Scritto da Administrator   
Domenica 11 Ottobre 2009 22:49

Il presunto nuovo V6 di FIAT

Un presunto Scoop, presente qui (da cui proviene anche la foto), pre-annuncia -sostanzialmente- che FIAT -probabilmente- monterà -a breve- un'unità (obsoleta) a benzina 6 cilindri a "V" di derivazione Chrysler.

Secondo le notizie in mio possesso ciò -probabilmente- NON corrisponde al vero. In realtà mi risulta allo studio una unità di 2700 cc sovralimentata e con tecnologia "Multiair" pienamente in regola con le normative Euro 5 ed Euro 6.


Secondo sempre queste mie confidenziali informazioni, per ora rimarrà in uso il motore 3.2 V6 JTS di origine Holden (GM); questo propulsore è in fase di sviluppo-testing per renderlo omologabile Euro 5.
Ad ogni modo, il "V6" a benzina rimane comunque una variabile molto incerta: tutto dipenderà da eventuali sviluppi e accordi inerenti un'altra motorizzazione,  il "V6" diesel. Ad oggi -a quanto pare- gli uomini di Fiat-Chrysler sono "tornati alla carica" verso il V6 di costruzione VM.
La storia di questo (conteso) V6 della VM di Cento è alquanto "altalenante": era, infatti, -in origine- destinato a FIAT; è stato poi acquistato da GM ma, ad oggi, non è mai andato in produzione.

Se sarà raggiunto un accordo si parlerà del V6 benzina; l'accordo è infatti di assoluta rilevanza e non soltanto per il nuovo motore V6 benzina. 
Da questo accordo infatti potrebbe nascere una nuova collaborazione tra GM e FIAT per quanto riguarda le unità V6 diesel e benzina che, nella realtà, deciderà -di fatto- la messa in produzione del motore V6 Multiair oppure lo sviluppo tecnico di un nuovo motore Chrysler (sulla base di un propulsore già esistente).

La priorità -pertanto- rimane lo sviluppo dell'unità Diesel che, certamente, garantisce consumi più "umani" rispetto all'unità a benzina; quest'ultima -in ogni caso- avrà -sicuramente- numeri "marginali" di produzione.

Quando ci riferiamo all'unità Diesel, ci riferiamo ad una unità destinata a sostituire il V6 di origine Mercedes Benz installato su Grand Cherokee e Chrysler 300c ; sembrano -infatti- essere stati superati i nodi contrattuali con Mercedes, che inizialmente parevano "insormontabili".

Questo nuovo motore -infine- dovrebbe essere disponibile fin dai primi mesi del 2011 considerata la volontà di Chrysler di farlo debuttare sulla nuova Grand Cherokee.

Infine, le "voci di corridoio", di cui siamo confidenzialmente a conoscenza, "dicono" inoltre che il motore verrà installato oltre che su Grand Cherokee e 300c anche -con estrema probabilità- su Cherokee, Wrangler e, infine, su Grand Voyager.

Se consideriamo che dall'ottimo pianale della 300c potranno nascere due nuove ammiraglie italiane a marchio Lancia e Alfa Romeo (finalmente a trazione posteriore!) non è da escludere -tout court- che questo motore venga installato su vetture italiane di prossima commercializzazione.

A ciò va aggiunto che anche Gm sarebbe nuovamente interessata a mandare in produzione questo motore visto che, se è vero che ci sono questi nuovi Clienti, la "torta dei costi" dovrebbe essere divisa in più parti, e non più, come in origine, a totale carico GM (che quindi è disposta ora a rivalutare l'adozione del motore).

Ulteriori voci di corridoio dicono che Sergio Marchionne sarebbe interessato a portare in Italia l'attuale produzione delle vetture americane che, attualmente, ha luogo a Graz in Austria; la produzione potrebbe essere avviata negli stabilimenti ex Bertone (acquistati di recente) in modo tale da impiegare forza lavoro italiana; ciò consentirebbe -inoltre- di ridurre anche i costi di spedizione dei vari componenti che compongono le singole autovetture.



 


Commentando dichiaro di aver letto il Regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e delle Norme che regolano le discussioni sul Sito

REGOLAMENTO
comments powered by Disqus