English French German Spanish Chinese Arabic Bulgarian Croatian Czech Danish Greek Japanese Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Slovenian Swedish Albanian


Autodis XMaster Xenergy

banner pubblicità forum autoriparatore banner pubblicità forum autoriparatore


Cerca nel Blog

Feed RSS 2.0

Sostienici anche Tu !

Il Blog e il Forum di Automotive Technology forniscono Info Tecniche e Aree di discussione senza scopo di lucro. Probabilmente le informazioni che qui puoi trovare spesso ti sono di grande aiuto e possono darti una mano (concreta) nel tuo lavoro; se hai voglia di sostenerci puoi farlo con una libera donazione: in questo modo ci darai una mano a sostenere i costi (Dominio, Database MySql, ecc.) e a migliorare ulteriormente il sito.
Grazie per il vostro contributo!
Speciali

Il Guasto e l'Officina del mese: Dicembre 2009

Speciali - Il guasto del mese
Scritto da Administrator   
Lunedì 30 Novembre 2009 00:08

Mercedes C220 CDI


Inauguriamo questa "Rubrica Tecnica" con l'analisi di una problematica occorsa ad una Mercedes C220 CDI e la relativa soluzione.

L'intervento è stato realizzato dal nostro utente del Forum "LucaB", ovvero Luca Bissioli, titolare dell'omonima Officina sita a Gazzo Veronese (VR) tel. 0442/550316 - La posizione dell'Officina è visibile nella nostra "Mappa Officine": clikka qui !

 

Testo e immagini di Luca Bissioli.

 

 

VETTURA:

MERCEDES C220 CDI

INCONVENIENTE - SINTOMO:

Ventole (Motoventilatori) raffreddamento motore funzionano alla massima velocità; all'interno dell'abitacolo compare al conducente la dicitura di avvertimento: "Liquido raffredamento - recarsi in officina".

RILEVAMENTI STRUMENTALI:

Si inizia con il 1° rilevamento strumentale utilizzando l'oscilloscopio:

CH1 su comando ventole -modulo ventole- (cavo verde-blu); appena si accende il quadro, la ventola è spenta.

 

 

Immagine 1 LucaB

 

 

 

CH1 su comando ventole -modulo ventole-; la ventola parte alla massima velocità.

 

 

Immagine 2 LucaB

 

 

 

Anche se il segnale inviato dalla centralina motore (ECU) al modulo ventole è di tensione bassa, scarto l’ipotesi che il problema sia nel modulo ventole e proseguo con la ricerca del guasto.

 

In Diagnosi rilevo ben 6 errori:

P1664 Relè riscaldamento supplementare - Disturbo funzionale

P1636 comando ventilatore del radiatore - interruzione

P1470 Regolazione pressione sovralimentaz. - interruzione

P0100 Misuratore massa o quantità aria - tensione troppo bassa

P1403 Ricircolo gas di scarico - interruzione

P1189 Esclusione canale di immissione - interruzione

 

 

Cancello la memoria guasti ma restano i seguenti 5 errori:

P1636 comando ventilatore del radiatore - interruzione

P0100 Misuratore massa o quantità aria - tensione troppo bassa

P1403 Ricircolo gas di scarico - interruzione

P1470 Regolazione pressione sovralimentaz. - interruzione

P1189 Esclusione canale di immissione - interruzione

Intanto verifico l'integrità del Fusibile nr.54: è interrotto, "saltato" (come amiamo dire in gergo comune).

Immagine 3 LucaB

 

 

 

A questo punto dò un'occhiata al valore della corrente che attraversa il fusibile: è davvero alta !

 

 

Immagine 4 LucaB

 

 

A questo punto decido di collegare -al posto de fusibile- un porta-fusibile con interruttore; in questo modo, un pò "poco tecnico ma pratico" eviterò di fare una "strage" di fusibili e, inoltre, ciò mi consentirà di velocizzare i tempi per i controlli che seguiranno. Mi "armo" di pinza amperometrica e inizio a sondare i cavi centralina che sospetto essere correlati con il guasto.

Ecco in foto quanto descritto:

 

 

Immagine 5 LucaB

 

 

 

Ed ecco la correnta (circa 14 Ampere) rilevata quando viene azionato l'interrutore:

 

 

Immagine 6 LucaB

 

 

 

I controlli in corrente continuano:

 

 

Immagine 7 LucaB

 

 

 

Dopo vari controlli tesi all'individuazione del cavo in cui transita la corrente che fa saltare il fusibile, mi accorgo che:

 

  • Su Pin 17 e 22 (spina 4 Ecu motore), scorre la corrente che fà saltare il fusibile; questi terminali comandano il motorino del canale immissione collettore aspirazione: negativo colore marrone, positivo cavo rosso/nero.

 

A questo punto stacco il cablaggio del motorino canale immissione aspirazione e, come logico e prevedibile, l’assorbimento all’azionamento dell’interruttore sparisce!

 

Da premettere che, misurando la resistenza sui pin coinvolti mi dava "infinito"; questo perché, a mio avviso, il motorino ha un’elettronica sua interna e non viene comandato direttamente dalla centralina, ma solo su sua richiesta.

Ecco il motorino incriminato:

 

 

Immagine 8 LucaB

 

 

 

Dopo la sostituzione del motorino ecco cosa rilevo:

 

Immagine 9 LucaB

 

 

Finalmente la corrente di assorbimento è corretta e tutto riprende a funzionare !!

Per la cronaca, oltre a sostituire il motorino, ho provveduto a una pulizia delle farfalle del collettore per scongiurare attriti e/o impuntamenti che avrebbero aumentato la coppia resistente al motorino di comando appena sostituito !


Caso concluso con successo !!


Commenti all'interno del nostro Forum: clicca qui !

Trovate le raccolte de "Il Guasto e l'Officina del mese" a questo link.



 


Commentando dichiaro di aver letto il Regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e delle Norme che regolano le discussioni sul Sito

REGOLAMENTO
comments powered by Disqus