Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 18:44

: Thumbup : Grazie per il riassunto..
A proposito del 450 so che è in arrivo il 500 che lo sostituisce...

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 19:04

Io l'ho visto in fiera,e' un due canali effettivi e non puoi provare il secondario in parata...
Il costo e' pressoche il medesimo del 450,le funzioni sono similari al 720 edevi tassativamente avere un pc per poterlo abbinare,il 450 ha tutto integrato...

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 20:58

Scusa Tommy, visto che sia il 450 che il 720 sono simili e addirittura come ho capito preferisci il 450, come mai il 720 costa il doppio?
Ricordo che io non possiedo ne l`uno ne l`altro e nemmeno quell`altro e appena ho visto il prezzo sono scappato, senza conoscere i particolari di enrambi. Grazie :ciau:

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 21:32

Ciao Fokker, io possiedo l' FSA 720 ed ho visto in azione da Tommy il 450, posso dirti che oltre alle caratteristiche tecniche la differenza sta nel programma che gestisce l' oscilloscopio molto semplice ed intuitivo il 720 più impegnativo quello del 450, mi spiego meglio un oscilloscopio ha il compito di leggere il segnale campionarlo e trasformarlo in digitale al fine di far digerire i dati dal PC, il 720 ha una interfaccia abbastanza semplice volendo con schermate già predisposte per chi non ha praticità nel misurare e nell' uso di questo strumento, menù chiari e leggibili e volendo l' interfacciabilità con esitronic, in più al generatore di segnali che trovo molto utile, il 450 è molto più è professionale come approccio ed il programma che lo gestisce è meno invadente purtroppo non è stato ne capito ne apprezzato dal pubblico forse perchè è più laborioso da gestire, ma può regalare molte soddisfazioni.
Vorrei parlare bene anche del Pico di cui ho visto alcuni lavori svolti da Luca che lo possiede e dovo dire che è particolare con molti menù e funzioni però per quello che riguarda la misurazione nel tempo della bassa tensione è fantastico.
Altro aspetto da guardare quando si compra un oscilloscopio " automotive" è che quest' ultimo sia fatto per questo scopo anche se uno strumento da laboratorio ha caratteristiche tecniche superiori non è fatto per stare in una officina con forti scariche in alta tensione campi magnetici di iniettori o alternatori, infatti tutto l' hardware è pensato per non esplodere al primo picco di tensione.

Altro cruccio è il discorso del due canali o quattro, per disporre della massima accuratezza nella misura di un segnale occorrerebbe utilizzare un solo canale per sfruttare al massimo le caratteristiche tecniche dello strumento, usando due canali la "potenza " si divide in due e usandone quattro per quattro, cosa poco grave se l' oscilloscopio è sovraddimensionato per il lavoro che deve svolgere, mentre fondamentale se poco prestazionale.Ti faccio un esempio, se visualizzi su quattro canali i quattro iniettori di un common rail potresti perdere delle informazioni durante la visualizzazione esempio un picco di tensione, mentre se lo visualizzi singolarmente riusciresti a cogliere quello che prima ti è scappato. :ciau:

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 21:44

Il 720 e' un motor tester in assoluto,puoi provare anticipi con strobo,misurare le depressioni dei collettori tramite l'apposita uscita,l'amperometrica e specifica e precisissima,c'e' da 1000 amp. e quella da 30 amp.lavora in modo piu' veloce e preco rispetto al 450,puoi salvarti immaggini,creare raffronti d'immaggine per un confronto futuro,analisi del secondario eccellente,come l'analisi del primario e un sacco di altre funzioni e qnd lo acquisti e' composto nel modo in cui l'ho descritto....mentre il 450 se vuoi misurare il secondario devi comperarti il kit per il secondario,vuoi misurarti la pressione devi comperarti il kit,come l'amperometrica non viene data in dotazione se la vuoi e' a parte e non te la regalano se fai le somme vedrai che e' piu' conveniente un 720,ma non e' portatile come un 450....sinceramente li uso spessissimo tutti e due,in base a cio' che devo misurare e in base alle condizioni in cui devo intervenire ipotesi in officina da me' o altrove....

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 21:55

Tode ha scritto:Vorrei parlare bene anche del Pico di cui ho visto alcuni lavori svolti da Luca che lo possiede e devo dire che è particolare con molti menù e funzioni però per quello che riguarda la misurazione nel tempo della bassa tensione è fantastico.

Per quanto riguarda il 450 come riferito anche da Tommy ha l'handicap di avere forse un pò lo schermo piccolo ma ok per tutto il resto, ma volendo si può abbinare ad un monitor secondario o trasferire la visualizzazione grafica ad un pc?

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 21:59

No non puoi applicare nessun monitor secondario,ma puoi salvare le immaggini,video e poi scaricarle con l'apposito programma sul Pc....e la risoluzione e' come quelle cohe ho inserito Diverse volte nel forum...

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 22:15

Tode ha scritto: il 450 è molto più è professionale come approccio ed il programma che lo gestisce è meno invadente purtroppo non è stato ne capito ne apprezzato dal pubblico forse perchè è più laborioso da gestire, ma può regalare molte soddisfazioni.

Quoto Tode e aggiungo che i primi che non hanno capito l'FSA 450 sono stati quelli che dovevano spiegarlo e insegnare il primo approccio a chi lo aquistò, se è naufragato la colpa è anche loro.
Tommy ha scritto:Il 720 e' un motor tester in assoluto,puoi provare anticipi con strobo,misurare le depressioni dei collettori tramite l'apposita uscita,l'amperometrica e specifica e precisissima,c'e' da 1000 amp. e quella da 30 amp.lavora in modo piu' veloce e preco rispetto al 450,puoi salvarti immaggini,creare raffronti d'immaggine per un confronto futuro,analisi del secondario eccellente,come l'analisi del primario e un sacco di altre funzioni e qnd lo acquisti e' composto nel modo in cui l'ho descritto....mentre il 450 se vuoi misurare il secondario devi comperarti il kit per il secondario,vuoi misurarti la pressione devi comperarti il kit,come l'amperometrica non viene data in dotazione se la vuoi e' a parte e non te la regalano se fai le somme vedrai che e' piu' conveniente un 720,ma non e' portatile come un 450....sinceramente li uso spessissimo tutti e due,in base a cio' che devo misurare e in base alle condizioni in cui devo intervenire ipotesi in officina da me' o altrove....

Quoto anche Tommy le descrizioni dei due strumenti sono precise e dettagliate, degne di due professionisti dell'elettronica automotive, ritorno al discoso di prima: "i primi che non hanno capito l'FSA 450 sono stati quelli che dovevano spiegarlo e insegnare il primo approccio a chi lo aquistò, se è naufragato la colpa è anche loro" e aggiungo anche ciò che ho affermato sul post precedente che ti dicevo di dare la giusta importanza anche all'assistenza di chi lo vende, se a promuovere attrezzature per la diagnosi ci fossero tercnici preparati e motivati come Tode e Tommy vedremmo che l'attrezzatura diagnostica Bosch avrebbe molti più estimatori e sarebbe capita ed apprezzata per quel che merita veramente.
Purtroppo siqa per miopia che per meno nobili motivi commerciali la promozione e vendita di questo genere di attrezzature viene affidato a dei commerciali con i risultati delle critiche immeritate che poi arrivano, comprese le mie che con la cattiva assistenza ho sempre il dente avvelenato e la fiducia annientata, preciso che con Bosch di attrezzatura diagnostica ne ho ho acquistata molta (fin dal 1978 ai tempi di mio padre che la mia autofficina acquista attrezzatura Bosch) perciò quel che affermo è comprovato nel tempo.
Tommy ha scritto:No non puoi applicare nessun monitor secondario,ma puoi salvare le immaggini,video e poi scaricarle con l'apposito programma sul Pc....e la risoluzione e' come quelle cohe ho inserito Diverse volte nel forum...

Questo non l'ho mai fatto perchè non sono mai riuscito a installare il programma per scaricarli dall'FSA al Pc

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 22:45

Come ha scritto Peter se voi saresti dei venditori, lo chiedo a Tommy come a Christian e anche a tutti gli altri e chiedo scusa a Fokker se approfitto del suo topic, quale consigliereste tra il 450, il 720 e il pico a uno alle prime armi o meglio a uno che non l`ha mai usato l`oscilloscopio? Grazie :ciau:

Re: QUALE OSCILLOSCOPIO ACQUISTARE E USARE IN OFFICINA?

lunedì 24 ottobre 2011, 23:05

Probabilmente penso nessuno dei tre....cioè secondo me, ad uno che parte da zero non serve vendergli una Ferrari ma qualcosa di abbastanza semplice per agevolare l'approccio e fargli prendere confidenza con i vari segnali..
Poi magari fare un investimento più importante e magari decidere tra quelli che tu hai elencato.
Almeno questo è quello che penso ...

© Forum Autoriparatori - Versione Mobile
Powered by ammirati.org