English French German Spanish Chinese Arabic Bulgarian Croatian Czech Danish Greek Japanese Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Slovenian Swedish Albanian

Il Portale e Blog degli Autoriparatori e dei Meccatronici Italiani


Il sito web di riferimento tecnico e informativo per Autoriparatori - Elettrauto - Meccanici - Meccatronici


Segui e diventa Fan di Automotive Technology su Facebook!

nuovi messaggi forum Gli ultimi messaggi postati nel nostro Forum degli Autoriparatori nuovi messaggi forum dell'autoriparatore

Segui e diventa Fan di Automotive Technology su Facebook!

banner pubblicità forum autoriparatore banner pubblicità forum autoriparatore


Cerca nel Blog

Feed RSS 2.0

Sostienici anche Tu !

Il Blog e il Forum di Automotive Technology forniscono Info Tecniche e Aree di discussione senza scopo di lucro. Probabilmente le informazioni che qui puoi trovare spesso ti sono di grande aiuto e possono darti una mano (concreta) nel tuo lavoro; se hai voglia di sostenerci puoi farlo con una libera donazione: in questo modo ci darai una mano a sostenere i costi (Dominio, Database MySql, ecc.) e a migliorare ulteriormente il sito.
Grazie per il vostro contributo!

Votaci !

Approfondimenti Tecnici

L'iniettore MultiJet II garantisce fino a otto iniezioni consecutive

Approfondimenti Tecnici - Nuove Tecnologie
Scritto da Administrator   
Sabato 10 Settembre 2011 23:17

La suddivisione delle iniezioni per ciclo del MultiJet II di Fiat Power Train

L'iniettore del MultiJet II è brevettato da FPT (Fiat Powertrain Technologies) e viene prodotto da BOSCH; l'iniettore è integrato nei sistemi di iniezione gestiti sia da centraline elettroniche di controllo motore Bosch, sia da ECU motore Magneti Marelli. E' in grado di garantire fino a 8 iniezioni consecutive per ciclo di combustione.
L'iniettore Multijet, appartenente alla precedente generazione, era in grado di gestire fino a 5 iniezioni consecutive durante lo stesso ciclo di combustione: questo iniettore era basato su una servovalvola idraulica con otturatore non bilanciato, che richiedeva diametri di tenuta più ridotti e, di conseguenza, corse più lunghe.

Nel nuovo iniettore Multijet II, grazie a una nuova servovalvola, è possibile controllare le quantità di combustibile iniettato nella camera di combustione, in modo più preciso e con una velocità nettamente superiore. In questo modo, è possibile gestire fino ad 8 iniezioni consecutive, con una misurazione molto precisa. In particolare, la corsa dell'otturatore ridotta a 20 µm permette di ridurre notevolmente l'intervallo di tempo minimo tra due iniezioni consecutive, fino al raggiungimento del "tempo zero" a livello idraulico.

Con queste due iniezioni consecutive è possibile modulare la velocità di iniezione per ottenere un migliore controllo del processo di combustione. Questa nuova modalità di iniezione, denominata "Injection Rate Shaping" crea notevoli vantaggi in termini di silenziosità, consumo di carburante e riduzione delle emissioni.

L'innovativa servovalvola MultiJet II permette un controllo più veloce e più flessibile delle fasi dell'iniezione (come l'Injection Rate Shaping), che si trova alla base di strategie di controllo combustione sempre più avanzate.

Con l'Injection Rate Shaping è possibile ridurre la rumorosità, il consumo di carburante e, in vista dei limiti Euro 6, le emissioni di sostanze inquinanti.

Grazie al Multijet II e all'IRS, la tecnologia Diesel fa un grande passo avanti verso il rispetto della futura normative Euro 6 sulle emissioni, con un miglioramento della combustione e una contemporanea riduzione della necessità di ulteriori dispositivi di post-trattamento.

Ecco un video che mette a confronto Multijet e Multijet II



Approfondimenti e commenti nel nostro Forum a questo link



 


Commentando dichiaro di aver letto il Regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e delle Norme che regolano le discussioni sul Sito

REGOLAMENTO
comments powered by Disqus